Tenuta di Biserno

Il vino di questa Tenuta è prodotto secondo l’idea che i fratelli Antinori hanno del vino; morbido e rotondo, sapido e snello, senza aromi nascosti e ruvidezze.

Il terroir dell’azienda

Confinante a nord e a sud con la splendida Bolgheri in Alta Maremma, l’elemento unico di questa tenuta è la Vigna Bellaria, che nel versante sud è parte del conglomerato di Bolgheri e a nord accoglie il celebre vigneto Lodovico da cui l’omonimo, celebratissimo, vino.

Il terreno è quello tipico di Bolgheri (perfetto epr il Cabernet) principalmente alluvionale, calcareo, ricco in carbonato di calcio e ciottoloso per un drenaggio ideale; tuttavia in diverse parcelle si riscontra un’alta concentrazione di argilla dove si è optato per la coltivazione del Merlot.
Oltre a queste varietà si coltivano Cabernet Franc e Petit Verdot.
Il particolare microclima, il rispetto delle caratteristiche di ogni singola vendemmia e l’utilizzo delle più sofisticate tecniche di vinificazione completano l’eccellenza di questa straordinaria realtà enologica.

Tenuta di Biserno 2 Prodotti trovati

La nascita dell’azienda Biserno

La Tenuta di Biserno è stata fondata nel 2001 dal marchese Lodovico Antinori che, memore del clamoroso successo e dell’eccellenza della Tenuta Ornellaia (di cui è stato il fondatore), ha deciso di investire su un terroir inesplorato ma di grande potenzialità come Bibbona.

È nata così, in partnership con il fratello Piero e con Umberto Mannoni, l’avventura della Tenuta di Biserno e la sfida di creare una sottozona del Bolgheri, continuando a produrre vini di rossi di eccellenza a 15 km di distanza, in un microclima e su un terreno leggermente diverso ma altrettanto favorevole e vocato alla viticoltura.