Contratto

Una storia antica e prestigiosa che affonda le radici nel lontano 1867.

Spumanti per riscoprire il passato e il fascino di una delle denominazione più importanti d’Italia.

L’azienda Contratto oggi

Oggi Giorgio Rivetti ha aggiunto alla proprietà Contratto circa 40 nuovi ettari a Bossolasco. Le viti sono allevate nel rispetto della tradizione, dando alla luce grappoli ricchi di profumi varietali e carichi di sapori. Nelle antiche e suggestive cantine sotterranee vengono conservate le bottiglie sur lattes, ancora come ai vecchi tempi. Le etichette conservano l’originale marchio creato dalla famiglia Contratto negli anni Venti.

La linea Contratto propone grandi spumanti Metodo Classico dal profilo raffinato, pulito e sontuoso. I vini “For England” mantengono ancora il nome antico. Spumanti per riscoprire il passato e il fascino di una delle denominazione più importanti d’Italia.

Contratto 4 Prodotti trovati

La storia di Contratto, dagli inizi al 2011

La cantina Contratto ha una storia antica e prestigiosa che affonda le radici nel lontano 1867, quando Giuseppe Contratto decise di produrre i primi spumanti e costruire quella straordinaria cantina sotterranea, oggi nota come la “Cattedrale del Vino”.

Riconosciuta come la più vecchia produttrice di Metodo Classico in Italia, la tenuta vanta, infatti, il primato di essere stata, nel 1919, la prima realizzatrice di uno spumante secco millesimato, prodotto solamente a partire da uve Moscato.

In quegli anni si fa anche riferimento alla creazione degli spumanti della linea “For England”, improntati sui modelli francesi, destinati ai palati più secchi degli inglesi.

In pochi anni Contratto si guadagnò un grande successo anche in Italia, entrando anche nelle corti del Vaticano. Oltre 140 anni di grande successo che permisero alla famiglia Contratto di allargare la produzione e affiancare alle blasonate bolle anche vini rossi, bianchi fermi, Vermouth e sciroppi. A partire dal 2011 la proprietà è passata nelle mani di Giorgio Rivetti, proprietario della realtà La Spinetta.